Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - ITS e lauree professionalizzanti: il documento del Ministero

Il Miur ha concluso la prima parte dei lavori inerenti il coordinamento dell’offerta formativa degli ITS (Istituti tecnici superiori) con le lauree professionalizzanti delle Università ed ha divulgato un documento (allegato alla presente per i Collegi associati) aperto a suggerimenti migliorativi da parte di chi è stato consultato nel corso dei lavori di questi mesi da rimettere entro l’8 settembre 2017.

Il documento si rifà agli obiettivi individuati dalla strategia Europa 2020 per lo sviluppo dei sistemi di istruzione terziaria e risponde alla necessità di mantenere l’identità dei diversi percorsi formativi professionalizzanti, connotando da un lato gli ITS sempre più come “Scuole speciali per le tecnologie applicate” e dall’altro le lauree professionalizzanti come percorsi di studio orientati verso le professioni regolamentate.

Si allega il documento del Miur ai Collegi Associati.

 

Pubblicato in Geometri in Italia

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - Notiziario Online e Allegati

Per accedere al nuovo numero del NOTIZIARIO SPECIALE ESTATE 2017,  che contiene tutti gli aggiornamenti tecnici, fiscali, sentenze e sulla vita di Categoria: CLICCA QUI

L'approfondimento è dedicato alle LOCAZIONI BREVI: TUTTO QUELLO CHE C'E' DA SAPERE. Per scaricarlo  CLICCA QUI

Sono inoltre disponibili:

- la guida "SALUBRITA' DEGLI AMBIENTI, STORIA, MATERIALI E NORMATIVE. UN MONDO IN EVOLUZIONE, CONOSCENZA E PROFESSIONALITA'." a cura dei geomm. Erich Gruber, Matteo Polidori, Massimo Masciocchi, Maurizio Ronchetti, Valentina Sticchi, Esperti in Edificio Salubre.  CLICCA QUI

- L'articolo "LA CASA IDEALE E' SALUBRE: cosa sono i Composti Organici Volatili" a cura di Clemente Alessandro - geometra Esperto in Edificio Salubre di Arezza scaricalo e CLICCA QUI

Pubblicato in Geometri in Italia

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - DDL CONCORRENZA: dal 29 Agosto cosa cambia per i professionisti

Dal 29 agosto 2017 vanno indicate le singole voci di costo e anche specializzazioni e curriculum del professionista, e la polizza assicurativa stipulata.

La legge per il mercato e la concorrenza è arrivata al traguardo della Gazzetta Ufficiale.

Il provvedimento (legge 4 agosto 2017, n. 124), che è stato pubblicato sulla Gazzetta n. 189/2017  in vigore dal 29 agosto, prevede una serie di disposizioni immediatamente operative mentre altre andranno declinate con provvedimenti attuativi.

Pubblicato in Geometri in Italia

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - Il modulo unificato per l’inizio degli interventi edilizi  in vigore dal 30 Giugno

La Conferenza Unificata, ai sensi dell’articolo 2, comma 1 del D.Lgs. n. 126 del 30 giugno 2016, ha siglato l’accordo tra Governo, Regioni ed enti locali sull’adozione di moduli unificati e standardizzati per la presentazione di segnalazioni, comunicazioni e istanze nei settori delle attività commerciali (allegato 1) e dell’edilizia (allegato 2).

Gli enti avranno una sola modulistica valida per l’intero territorio nazionale per tutti gli interventi, dalle ristrutturazioni all’apertura di attività commerciali. Per i titoli abilitativi edilizi, è previsto un modulo unico per la Scia (segnalazione certificata di inizio attività) e moduli più snelli per la Cila (comunicazione inizio lavoro asseverati) e l’agibilità.

Il linguaggio è stato semplificato utilizzando termini di uso comune per rendere più chiaro il significato delle dichiarazioni. Non si dovranno più fornire certificati, atti e documenti di cui la pubblica amministrazione è già in possesso, ma solo gli elementi che consentano all’amministrazione di acquisirli o di effettuare i relativi controlli, anche a campione.

Pubblicato in Geometri in Italia
Venerdì, 26 Maggio 2017 00:00

Ass. Donne Geometra - Minimi tariffari

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - Minimi tariffari

Abrogare le disposizioni sulla concorrenza fra i professionisti introdotte dal Decreto Bersani, al fine di reintrodurre l’obbligatorietà delle tariffe minime. Questo ciò che prevede il disegno di legge 2685. Il Ddl parte da un assunto di base: dopo l’entrata in vigore del DL 223/2006, convertito con modificazioni nella Legge 248/2006 (Decreto Bersani), le professioni intellettuali sono state trasformate in lavori impoveriti in cui la concorrenza fra i singoli lavoratori autonomi ha condotto ad una drammatica riduzione dei compensi e delle prospettive di guadagno futuro e alla riduzione della qualità dei servizi resi.

Reintroducendo l’obbligatorietà delle tariffe minime nella determinazione degli onorari dei liberi professionisti, il ddl vuole riconoscere dignità professionale agli autonomi, al pari delle prestazioni degli altri lavoratori.

Pubblicato in Geometri in Italia

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - Successioni: la voltura catastale non implica accettazione tacita dell'eredità

Il Catasto non costituisce titolo formale né fonte di prova piena della proprietà immobiliare, essendo l'attribuzione di quest'ultima rimessa in via esclusiva all'Agenzia del territorio ovvero l'ex Conservatoria dei registri immobiliari.

“In materia di delazione ereditaria immobiliare, la voltura catastale di un immobile non costituisce elemento idoneo ad integrare accettazione tacita dell'eredità, sia perché si tratta di un atto legalmente dovuto, come tale incompatibile con l'univoca intenzione di diventare erede, sia in quanto la voltura catastale, assolvendo unicamente funzioni di natura fiscale, non assume alcun valore rispetto all'attribuzione della proprietà”. 

Questo è il principio di diritto espresso da Tribunale di Torino con l'Ordinanza del 7 marzo 2017 in merito all'accettazione tacita dell'eredità, allegata alla presente.

Il Tribunale di Torino con la suddetta ordinanza si è pronunciato in merito alla idoneità o meno della voltura catastale ad integrare accettazione tacita di eredità.

Pubblicato in Geometri in Italia

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - Cambiamenti per gli amministratori di condominio

Ecco cosa cambia per gli amministratori tra obbligo di invio dei dati per i 730/2017 e le nuove regole delle ritenute previste dalla legge di stabilità 2017.

Di seguito la tabella esplicativa degli adempimenti per l'anno 2017.

Pubblicato in Geometri in Italia

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - Cambio destinazione d'uso

Il cambio di destinazione d’uso fra categorie edilizie omogenee non necessita di permesso di costruire, in quanto non incide sul carico urbanistico.

Solamente nel caso di trasformazione, attraverso opere interne ed esterne, di un immobile da garage ad uso residenziale, è necessario il permesso di costruire.

Questo il principio richiamato dal Tar Lazio con la recente sentenza allegata alla presente.

Per la normativa edilizia, le opere interne e gli interventi di ristrutturazione urbanistica, come pure quelli di manutenzione straordinaria, di restauro e di risanamento conservativo, necessitano del preventivo rilascio del permesso di costruire, e non di semplice DIA, ogni qual volta comportino mutamento di destinazione d’uso tra due categorie funzionalmente autonome.

Pubblicato in Geometri in Italia

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - Nuovi coefficienti  IMU e TASI per fabbricati non accatastati

I fabbricati D non accatastati, determinano la base imponibile ai fini dei tributi locali IMU e TASI, degli immobili posseduti da imprese che li hanno distintamente contabilizzati in bilancio utilizzando dei coefficienti di rivalutazione.

Con il decreto del MEF del 14 aprile 2017 (allegato alla presente), c'è stato il consueto aggiornamento annuale dei coefficienti da applicare alla somma tra costo d’acquisto e costi incrementativi dei fabbricati classificabili nel gruppo D (come i capannoni, i centri commerciali, eccetera), che non risultano iscritti in catasto al 1° gennaio dell’anno di imposizione.

Pubblicato in Geometri in Italia

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - Responsabilità dell'appaltatore: dieci anni anche per i gravi difetti nelle ristrutturazioni

La responsabilità aggravata dell'appaltatore ex art.1669 del Codice Civile, per i "gravi difetti" scatta non solo per una nuova costruzione ma anche per una ristrutturazione. E' quanto stabilito dalla Corte di Cassazione (Sez. Unite), che nella sentenza 7756/2017 (allegata alla presente), ricordano che la giurisprudenza prevalente si è espressa per l’estensibilità della norma anche alle ipotesi di interventi di tipo "manutentivo-modificativo" destinati ad avere una lunga durata nel tempo.

Pubblicato in Geometri in Italia