News

Notizie su argomenti, aspetti tecnici, .. di interesse dei Geometri

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - I gazebo stagionali non sono opere precarie

Un gazebo stagionale utilizzato per attività commerciale deve considerarsi un manufatto non precario, ma funzionale a soddisfare esigenze permanenti, idoneo ad alterare lo stato dei luoghi, con un sicuro incremento del carico urbanistico, a nulla rilevando la precarietà strutturale del manufatto, la rimovibilità della struttura e l’assenza di opere murarie. Il manufatto non precario (gazebo, dehor o chiosco) non è deputato a un uso per fini contingenti ma è destinato a un utilizzo reiterato nel tempo in quanto stagionale.

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - Rottamazione cartelle, ufficiale la proroga: novità

La Commissione Ambiente della Camera ha votato la proroga della rottamazione delle cartelle esattoriali Equitalia.

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - Compravendite immobiliari, le planimetrie sono parte integrante del contratto

Le piante planimetriche allegate ai contratti d’acquisto d’immobili sono parte integrante del contratto e costituiscono dichiarazione di volontà delle parti. Lo ha stabilirlo la Corte di Cassazione che si è espressa riguardo alla validità negoziale delle planimetrie con due sentenze (26366/2016 e 26609/2016 – di cui si allega la 26366 alla presente comunicazione).

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - Costruzioni interrate e compatibilità paesaggistica

Anche le costruzioni interrate devono essere autorizzate al pari delle costruzioni fuori terra quando siano oggetto di nuove opere, e restano soggette a tutti i divieti e limiti.

La Sesta Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza depositata il 24 febbraio 2017 ha affermato infatti che:  "anche la realizzazione di un parcheggio interrato comporta alterazione dell’aspetto visibile dei luoghi attraverso le necessarie opere complementari fuori terra -ad esempio l’accesso e le prese d’areazione- per le quali un problema di compatibilità paesaggistica si pone: così in un caso analogo si è espressa la sentenza della Sezione 3 giugno 2014, n. 2835. Vale poi quanto affermato, sempre in un caso analogo, dalla sentenza della Sezione 11 settembre 2013, n. 4503.

Martedì, 14 Marzo 2017 00:00

Ass. Donne Geometra - Danni derivanti da infiltrazioni In evidenza

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - Danni derivanti da infiltrazioni

Non scatta il risarcimento del danno non patrimoniale per il mancato godimento dell'immobile, a causa dell'allagamento dell'appartamento del piano sovrastante, se il fatto illecito non costituisce reato e non lede in modo serio diritti della persona costituzionalmente garantiti.

È questo il principio di diritto contenuto nella sentenza n. 4534 del 22 febbraio 2017, emessa dalla terza sezione civile della Corte di Cassazione.

Lunedì, 06 Marzo 2017 00:00

Ass. Donne Geometra - Benefici prima casa In evidenza

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - Benefici prima casa: Per i trasferimenti precedenti al nuovo regime basato sulla classificazione catastale dell'immobile, valgono ancora le caratteristiche qualitative e di superficie dell'abitazione.

In tema di imposta di registro, per i trasferimenti immobiliari antecedenti al 1° gennaio 2014, i presupposti della revoca dell'agevolazione "prima casa", per gli immobili considerati di lusso sulla base dei parametri stabiliti dal Dm 2 agosto 1969, permangono anche alla luce dello jus superveniens di cui all'articolo 10, primo comma, lettera a), del Dlgs 23/2011, il quale, nel sostituire il secondo comma dell'articolo 1 della parte prima della tariffa allegata al Dpr 131/1986, ha previsto che l'esclusione dall'agevolazione non dipende dalle caratteristiche qualitative e di superficie (individuate sulla base del suddetto Dm) quanto dalla circostanza che la casa di abitazione sia iscritta in categoria catastale Al, A8 o A9. Il nuovo regime, infatti, trova applicazione ai trasferimenti imponibili realizzati successivamente al 1° gennaio 2014.