Comunicato Stampa – lunedì 26 luglio, ore 20, Galatina – Collegio Geometri e Società Storia Patria di Lecce presentano il volume “L’ECO DI BISANZIO. Galatina e la Grecìa Salentina” di Piero Pascali e Daniele Capone

19 Lug 2021

comunicato stampa

GALATINA, lunedì 26 luglio, ore 20
Ex Complesso monastico delle Clarisse di Santa Chiara, piazzetta Galluccio

Il Collegio Geometri e la Società di Storia Patria di Lecce

presentano

 L’Eco di Bisanzio
Galatina e la Grecìa Salentina
di Piero Pascali e Daniele Capone

Luigi Ratano: “Con questo quarto volume, che ci porta nel cuore del Salento, siamo giunti a metà del nostro viaggio che narra, attraverso il disegno, il prezioso patrimonio architettonico e culturale di cui dobbiamo essere custodi”

Con “L’Eco di Bisanzio. Galatina e la Grecìa Salentina”, il progetto editoriale “Salento a inchiostro di china” promosso dal Collegio Geometri di Lecce si arricchisce di un nuovo volume, il quarto della collana, che stavolta porta i lettori direttamente “Stin kardìa tu Salentu”, nel cuore del Salento. Attraverso lo sguardo e i disegni en plein air di Piero Pascali (pittore e grafico), il commento di Daniele Capone (narratore e saggista) e i contributi di numerosi studiosi del territorio, si va alla scoperta dell’ineguagliabile patrimonio architettonico, paesaggistico, culturale e linguistico, che caratterizza quest’area del territorio salentino.

L’originale viaggio “in punta di matita” parte da Galatina e prosegue verso la Soleto degli Orsini, per poi fare tappa a Zollino, Sternatìa, Martignano, Martano e “sconfinare” a est in un paese di grecità estinta: Carpignano. Quindi si ritorna nell’isola grika, tra pozzellee abitazioni a corte, per visitare Castrignano, Melpignano e Corigliano. Infine si scende a sud, verso Cutrofiano, per poi risalire a Sogliano (entrambi centri di grecità estinta), alle porte di Galatina.

«Con Piero Pascali abbiamo visitato la Grecìa nelle splendide mattinate della seconda metà di ottobre dello scorso anno, negli intervalli lasciati liberi dalle limitazioni imposte dall’emergenza Covid”, racconta Daniele Capone nell’introduzione del volume. «I paesi erano silenziosi,– aggiunge – con pochissimo traffico. Il cielo terso, la luce sulle antiche pietre di Santo Stefano, sulla Guglia, su Santa Caterina e su tanti altri monumenti che Piero ha disegnato, mi ha fatto capire perché gli Orsini del Balzo abbiano amato così tanto questi luoghi».

Oltre un centinaio di bozzetti compongono il corposo volume, edito da Giorgiani Editore, per la Collana “Cultura e Storia” della Società di Storia Patria di Lecce diretta da Mario Spedicato. Si tratta del quarto di otto volumi che compongono il progetto “Salento a inchiostro di china”. Sono stati già pubblicati: “Come bianchi di farina. Luoghi e borghi della Terra di Castro” (2018),“Là dove Idrusa sorrise. Otranto e il suo entroterra” (2019)“Venivano all’estremo mare. Luoghi e borghi del Capo di Leuca” (2020).

«Con L’Eco di Bisanzio siamo giunti alla metà esatta del nostro viaggio e dell’impegno, da parte del Collegio Geometri, a sostenere la pubblicazione degli otto volumi del progetto ‘Salento a inchiostro di china’, sicuramente innovativo e originale, nonché importante per la sua esplicita finalità di divulgare attraverso il disegno le straordinarie bellezze del nostro territorio, le sue specificità poco conosciute, la sua storia e cultura», sottolinea il presidente del Collegio Geometri di Lecce, Luigi Ratano.

Gli fa eco Eugenio Rizzo, presidente emerito e coordinatore del comitato tecnico-scientifico del Collegio Geometri: «Un volume in progress, che fa parte di un progetto editoriale ambizioso, che siamo fieri di aver incoraggiato e con grande convinzione sostenuto».

“L’Eco di Bisanzio” sarà presentato a Galatina, lunedì 26 luglioalle ore 20, nell’ex Complesso monastico delle Clarisse di Santa Chiara, in piazza Galluccio. Dopo i saluti istituzionali del sindaco di Galatina, Marcello Amante, dell’assessore alla Cultura Cristina Dettù e del presidente del Collegio dei Geometri di Lecce, Luigi Ratano, intervengono Daniele Capone, condirettore Collana “Narrare il Salento” e i docenti dell’Università del Salento Beatrice Stasi Giancarlo Vallone. Introduce e conclude Mario Spedicato, docente UniSalento e presidente Società di Storia Patria di Lecce. L’iniziativa gode del patrocinio del Comune di Galatina e dell’Università del Salento.

In allegato la copertina e alcuni bozzetti di Piero Pascali contenuti nel volume.


Continua

Comunicato Stampa – “PIANO CASA PUGLIESE SALVO? BUONA NOTIZIA, MA I PROBLEMI RESTANO” – DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE DEL COLLEGIO GEOMETRI DI LECCE, LUIGI RATANO

15 Lug 2021

comunicato stampa

IL PRESIDENTE DEL COLLEGIO GEOMETRI LECCE LUIGI RATANO INCALZA LA REGIONE
“PIANO CASA PUGLIESE SALVO? BUONA NOTIZIA, MA I PROBLEMI RESTANO PER GLI IMMOBILI NELLE AREE VINCOLATE PAESAGGISTICAMENTE”

Lecce, 14 luglio 2021 – “È senz’altro una buona notizia il fatto che il Piano Casa pugliese non sarà impugnato dal Governo nazionale, tuttavia ciò non risolve molti dei problemi che noi tecnici riscontriamo sul territorio”. Così Luigi Ratano, presidente del Collegio Geometri di Lecce, commenta la notizia diffusa poche ore fa dal presidente della I Commissione del Consiglio regionale pugliese, Fabiano Amati: il Consiglio dei ministri ha deliberato la rinuncia all’impugnativa dinanzi alla Corte costituzionale sulla legge di proroga del Piano casa per il 2021. “L’attuale legge regionale – spiega Ratano – non prevede, tuttavia, la possibilità di utilizzare il Piano Casa per immobili ricadenti in aree sottoposte a vincolo paesaggistico, vale a dire in tutte le marine e nella gran parte del territorio della provincia di Lecce. Il 90% delle pratiche relative al Piano Casa interessano, infatti, immobili vincolati paesaggisticamente, pertanto il problema rimane”.


Continua

Comunicato Stampa – ACCORDO TRA COLLEGIO GEOMETRI E COMUNE DI CASTRO PER LA DIGITALIZZAZIONE DELL’ARCHIVIO EDILIZIO

25 Mag 2021

comunicato stampa

 SIGLATO L’ACCORDO TRA COLLEGIO GEOMETRI E COMUNE DI CASTRO 

PER LA DIGITALIZZAZIONE DELL’ARCHIVIO EDILIZIO

L’iniziativa coinvolgerà per un anno un’equipe di geometri salentini 

Soddisfatto il presidente del Collegio Geometri di Lecce Luigi Ratano:  

“Dopo aver lanciato ripetuti appelli sulle difficoltà di accesso alle pratiche edilizie nei Comuni, ci siamo attivati per trovare una soluzione. Così renderemo un importante servizio per i professionisti del settore edile e per tutti i cittadini che vogliono approfittare del Superbonus 110%. Ora speriamo che anche altri Comuni aderiscano all’iniziativa”

A partire dal mese di giugno, un’equipe di geometri professionisti e praticanti sarà a disposizione del Comune di Castro per scansionare e catalogare gli atti edilizi conservati nell’archivio comunale. La collaborazione è stata sancita ieri mattina (lunedì 24 maggio) con un protocollo d’intesa firmato dal presidente del Collegio Geometri di Lecce, Luigi Ratano e dal sindaco del Comune di Castro, Luigi Fersini.

Il progetto ha l’obiettivo di digitalizzare e riordinare le pratiche edilizie presenti nell’archivio comunale, in modo da rendere fruibile il servizio di “accesso agli atti” ai professionisti del settore edile, direttamente dal proprio studio, senza la necessità quindi di recarsi fisicamente negli uffici comunali. Questo comporta un abbattimento dei tempi di attesa per cittadini e professionisti (soprattutto per coloro che in questo periodo vogliono approfittare del Superbonus 110%), la riduzione dell’afflusso di pubblico presso lo Sportello Unico per l’Edilizia, nonché la diminuzione dei costi che l’Amministrazione comunale deve sostenere per la gestione degli archivi cartacei e per il servizio copia.

Oltre all’acquisizione digitale degli atti cartacei tramite scansione, i geometri si occuperanno dell’indicizzazione e metadatazione degli stessi, nonché della memorizzazione dei file prodotti in un archivio digitale. Per l’attività di riordino, classificazione e dematerializzazione delle pratiche edilizie, il Collegio Geometri potrà designare anche tirocinanti regolarmente iscritti nel Registro dei Praticanti per lo svolgimento di parte del periodo di formazione preordinato all’abilitazione.

“Dopo aver lanciato ripetuti appelli sulle difficoltà di accesso alle pratiche edilizie nei Comuni – spiega il presidente del Collegio Geometri, Luigi Ratano – ci siamo attivati per trovare una soluzione. Abbiamo esposto il problema all’Amministrazione comunale di Castro, proponendo di contribuire a digitalizzare l’archivio edilizio comunale. E contiamo di fare la stessa cosa, man mano, con gli altri Comuni salentini. Parliamo di digitalizzare migliaia di fascicoli delicati, contenenti provvedimenti di diversa nomenclatura (licenze e concessioni edilizie, permessi di costruire, Scia, Dia, abitabilità), di assenso, di rilascio, di certificazione, di diniego, di istruttoria, di deposito, con relativi progetti, relazioni, verifiche. Un’attività complessa, da affidare esclusivamente a figure con competenze tecnico-professionali che la gran parte dei Comuni non possiede. Anche alla luce delle possibilità offerte dal Superbonus 110%, è interesse tanto della Categoria, quanto dei singoli Comuni, contribuire a snellire le attività finalizzate alla migliore gestione degli archivi delle pratiche edilizie. Ringrazio tutti i colleghi che hanno aderito all’iniziativa e che si sono messi a disposizione dei nostri cittadini dimostrando alta professionalità, spirito di servizio e concrete capacità di risolvere i problemi”.


Continua

Accesso al pubblico uffici sede Collegio Geometri di Lecce – Emergenza COVID-19

07 Mag 2021

A seguito dell’emergenza COVID-19 si comunicano le disposizioni relative all’accesso al pubblico presso la sede del Collegio Geometri di Lecce.

Gli uffici del Collegio riprenderanno dal 10 maggio 2021 i consueti orari, dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00, e gli utenti potranno accedere con le dovute precauzioni:

– ingresso una persona alla volta rispettando sempre la distanza di sicurezza interpersonale;

– obbligo dei dispositivi di protezione individuale (mascherina obbligatoria);

Si consiglia comunque di continuare ad utilizzare i servizi al pubblico accessibili tramite telefono o strumenti informatici già regolarmente in uso (e-mail, pec, messaggi WhatsApp).

Il Presidente

Geom. Luigi Ratano


Continua

Articolo “La Gazzetta del Mezzogiorno” del 12/04/2021 – Rigenerazione e sostenibilità le parole chiave del nuovo PUG

12 Apr 2021

Si pubblica l’articolo della Gazzetta del Mezzogiorno “Rigenerazione e sostenibilità le parole chiave del nuovo PUG” del 12 aprile 2021.

LECCE IN “15 MINUTI”, A MISURA D’UOMO E RISPETTOSA DELL’AMBIENTE

Per i Geometri leccesi è necessaria una nuova visione di sviluppo della città post-pandemia

di Antonio Vergara – Componente Consiglio Direttivo Collegio Geometri Lecce

Lecce è pronta per una nuova visione di sviluppo. Oggi, ancor più alla luce di questa drammatica pandemia, non è più rinviabile la messa a sistema di una nuova idea di città, che tenga al centro le esigenze delle persone, la cura, i servizi e l’ambiente.

Da decenni questa città frena la sua crescita e il riordino urbano, senza porre un concreto argine al consumo di suolo, a causa della mancanza di uno strumento programmatico fondamentale qual è il PUG. Il contenuto visionario del nuovo Piano Urbanistico rischia tuttavia di essere obsoleto prima del nascere, se poggia la sua essenza su basi culturali, infrastrutturali e di metodo che non oltrepassano la barriera del provincialismo. Quello che ci auspichiamo, come Collegio, sono azioni concrete che incidano sulla Lecce di ogni giorno, ingabbiata in problemi irrisolti da anni, che soffrono dell’assenza totale di visioni a corto raggio e di risultati tangibili per i cittadini nell’immediato.

Il Piano regolatore non è solo incardinato nel naturale sviluppo che la città ha verso il mare, ma nella gestione dei vuoti e contenitori urbani che vanno rispettati funzionalmente e architettonicamente. La cultura del bello va disciplinata e controllata non solo per conservare quello che la città barocca è, ma anche per quello che ogni giorno sotto i nostri occhi si modifica e si edifica. Con questo non si vuol dire che bisogna fare un passo indietro rispetto alla visione futura della nostra città che il nuovo Piano ha identificato in tre grandi temi paesaggistico-ambientali, ma spingere l’acceleratore sul concretizzare e gestire le scelte future attraverso regole certe.

L’urbanistica contemporanea cerca di valorizzare i centri storici che testimoniano l’evoluzione della nostra cultura, abbandonando l’idea della città in espansione per concentrarsi maggiormente sulla città che si rigenera all’interno dei propri “confini”, quindi “costruire sul costruito”, puntando sulla reintroduzione della natura in città, sulla messa in rete di infrastrutture verdi e blu.

(altro…)


Continua

Comunicato Stampa – Collegio Geometri Lecce dona cento tavolette grafiche agli studenti delle superiori iscritti al primo anno dell’indirizzo per geometri Cat (Costruzione, Ambiente e Territorio)

11 Gen 2021

IL COLLEGIO GEOMETRI DI LECCE DONA CENTO TAVOLETTE GRAFICHE 

AGLI STUDENTI DELLE SUPERIORI ISCRITTI AL PRIMO ANNO 

DELL’INDIRIZZO CAT – COSTRUZIONE, AMBIENTE E TERRITORIO 

Il presidente Luigi Ratano: “Un gesto concreto per essere vicini alle famiglie in un periodo così difficile a causa dell’emergenza Coronavirus.

La professione del geometra è sempre più necessaria e offre opportunità lavorative importanti: invito i giovani a scegliere il percorso Cat”

(altro…)


Continua

Comunicato Stampa – PPTR E VINCOLI EDIFICABILITA’ A 300 MT DAL MARE IN AREE GIA’ URBANIZZATE (TIPIZZATE “A” E “B DI COMPLETAMENTO”), L’ON. NADIA APRILE (MISTO) PRESENTA UN’INTERROGAZIONE PARLAMENTARE

10 Dic 2020

comunicato stampa 

Vincoli di edificabilità a 300 metri dal mare nelle zone tipizzate A e B di completamento fino al 1985: l’on. Nadia Aprile presenta un’interrogazione parlamentare e sollecita il Governo a risolvere la querelle pugliese

 

Dopo le due recenti sentenze del Tar Lecce, si chiede un’interpretazione univoca del PPTR 

per evitare che imprese e privati ricorrano alle tutele giudiziarie

 

Luigi Ratano (Collegio Geometri): “La questione in esame rimane confinata ai contesti già urbanizzati e non vi è alcun pericolo di compromissione delle nostre bellezze paesaggistiche. La Soprintendenza prenda atto dell’orientamento del Tar Lecce: ingiusto respingere a priori ogni richiesta e costringere i cittadini a fare ricorso”

 

Approda sui tavoli romani la querelle pugliese che riguarda il vincolo di edificabilità a 300 metri dal mare nelle zone tipizzate “A” (centri storici) e “B” (Completamento edilizio) fino al 1985. Con un’interrogazione parlamentare a risposta scritta indirizzata al ministro dei Beni e le attività culturali e al ministro per gli Affari regionali e le autonomie, l’on. Nadia Aprile sollecita l’intervento del Governo “ai fini della convocazione della Conferenza Stato-Regione, per riportare la garanzia dei diritti patrimoniali (proprietà ed edificazione)” sulle suddette aree che insistono in contesti già urbanizzati

“La Regione Puglia– si legge nell’interrogazione a firma della deputata, eletta nel collegio uninominale Puglia 09-Casarano – ha approvato il Piano paesaggistico territoriale regionale (PPTR) il 16 febbraio 2015 conforme all’art.142 del D.Lgs 42/2004 (che definisce le “Aree tutelate per legge”) e con successiva delibera di Giunta n.2331/2017 ha fornito un’interpretazione restrittiva della disciplina paesaggistica nazionale e regionale che conduce alla totale preclusione di edificazione nell’ambito dei 300 metri dal mare anche nelle aree tipizzate A e B di completamento prima del 6 settembre 1985 e ciò benché l’art.142, comma 2, lett. a) del D.Lgs 42/2004 disponga che le stesse NON rientrino tra le aree tutelate per legge. La Soprintendenza Archeologica Belle Arti di Brindisi, Lecce e Taranto, con un’interpretazione combinata delle predette norme, esprime ricorrente parere negativo al rilascio dei pareri prodomici all’autorizzazione paesaggistica per la realizzazione di costruzioni nella fascia dei 300 metri dal mare nelle zone A e B di completamento e invita i comuni delle province di Lecce, Brindisi e Taranto a denegare il rilascio di qualsiasi assenso. Nonostante con recenti sentenze (n.638/2020 e 1188/2020), il Tar Lecceabbia annullato i pareri rilasciati dalla Soprintendenza, quest’ultima continua a esprimere pareri negativi a qualsiasi intervento edilizio ricadente nella fascia dei 300 metri dal mare a prescindere che il contesto di riferimento sia urbanizzato o meno, che si tratti di nuova costruzione o di condono edilizio (ex L.47/85 e L.724/94). Cosicché, porzioni libere ricadenti nelle Zto A e B degli agglomerati urbani costieri vengono permanentemente sottratte ad ogni utilizzo da parte dei proprietari”. 

 

(altro…)


Continua

Comunicato Stampa – Il Collegio Geometri di Lecce presenta il volume “Progettando il territorio” a cura di Michele Mainardi

02 Nov 2020

comunicato stampa

 

 Presentazione del volume

 “Progettando il territorio”

Cronache del Collegio dei Geometri della provincia di Lecce (2010-2020)

 A cura di Michele Mainardi

Si intitola “Progettando il territorio. Cronache del Collegio dei Geometri della provincia di Lecce” il nuovo volume che racconta la storia, le attività e le innovazioni del Collegio salentino dal 2010 al 2020. Un libro dettagliato a cura di Michele Mainardi (103 pag., Edizione Grifo), ricco di documenti, nomi e volti che hanno cambiato il modo di intendere la professione, sotto l’egida dell’attuale presidente del Collegio Luigi Ratano e del suo predecessore Eugenio Rizzo

La cronistoria puntuale di molteplici progetti, interventi, attività di formazione e approfondimento di temi nuovi, come la bioedilizia e il recupero delle aree urbane degradate, testimonia la cura e la dedizione che la dirigenza del Collegio ha prestato alla crescita professionale della Categoria, con un’attenzione particolare rivolta sempre ai giovani. Nella seconda parte del volume, un focus sulla formazione professionale al tempo del Covid e un’appendice che raccoglie le schede di decine di pubblicazioni a cura o patrocinate dal Collegio, corredate dalle relative copertine: la testimonianza dell’attenzione costante alla dimensione culturale del territorio, oltre che a quella professionale e sociale. 

(altro…)


Continua

Comunicato Stampa – POR PUGLIA 2014/2020 Avviso Pubblico “PASS IMPRESE 2020” – AL VIA LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CON I VOUCHER DELLA REGIONE PUGLIA

27 Ott 2020

comunicato stampa

COLLEGIO GEOMETRI, AL VIA LA FORMAZIONE PROFESSIONALE 

CON I VOUCHER DELLA REGIONE PUGLIA

DAI DRONI E LASER-SCANNER PER I RILIEVI TOPOGRAFICI ALLA PROGETTAZIONE BIM IN 3D:

SPECIALIZZAZIONI FONDAMENTALI PER VINCERE LE SFIDE DEL FUTURO

Il presidente Luigi Ratano: “Opportunità da non perdere: i voucher della Regione coprono l’80% del costo del corso, fino a un massimo di 3.500 euro, ma bisogna affrettarsi”

Dalla progettazione Bim in 3D ai rilievi topografici con droni, laser-scanner, termocamere e altre nuove tecnologie applicate all’edilizia, oltre ai corsi abilitanti per ispettore di ponti, viadotti, passerelle e controlli in ambito civile: sono queste le principali proposte di formazione e aggiornamento professionale presentate dal Collegio Geometri di Lecce e attivabili con i voucher della Regione Puglia finanziati nell’ambito del bando “Pass Imprese 2020”. 

“Un’opportunità da non perdere – spiega il presidente del Collegio, Luigi Ratano – perché formazione e specializzazione sono fondamentali per vincere le sfide del futuro. I corsi da noi proposti saranno sviluppati insieme all’ente formativo accreditato ELDAIFP e finanziati per l’80% dalla Regione Puglia con il voucher formativo previsto dal bando Pass Imprese, fino ad un massimo di contributo pubblico di 3.500 euro. Un risultato importante, che abbiamo ottenuto grazie a un lungo lavoro svolto dalla Fondazione Geometri di Puglia, da me presieduta, con le istituzioni regionali e in particolare con l’assessore Sebastiano Leo”. 

Ogni professionista potrà richiedere solo 1 voucher nel caso di ditta individuale; qualora invece il professionista abbia una società in nome collettivo (s.n.c.) o in accomandita semplice (s.a.s.) potrà richiedere fino ad un massimo di 2 voucher, non cumulabili in capo al medesimo destinatario. I percorsi formativi potranno essere svolti in presenza, in modalità FAD sincrona (webinar) o asincrona (e-learning).

Le domande per richiedere il voucher formativo della Regione potranno essere inoltrate dalle ore 14 del 5/11/2020 fino alle ore 14 del 20/11/2020, unicamente in via telematica attraverso la procedura online sul portale www.sistema.puglia.it nella sezione dedicata Pass imprese. Ma occorre affrettarsi“La procedura è attiva fino ad esaurimento delle risorse – rimarca Ratano – e vale l’ordine cronologico di arrivo delle domande, quindi bisogna essere rapidi nel preparare tutta la documentazione necessaria ed averla già pronta per la mattina del 5 novembre”.

Per facilitare e velocizzare la procedura, è attivo presso il Collegio Geometri (in via Duca degli Abruzzi, 49 a Lecce) lo sportello dedicato all’inserimento delle istanze con la collaborazione dell’ELDAIFP (si accede solo per appuntamento, contattando la segreteria al numero 0832303508) ed anche uno sportello online per chi non può recarsi presso gli uffici del Collegio. In alternativa, su può telefonare ai numeri 0971473264 – 3791238709 – 0971470262 per compilare in modalità online l’istanza di domanda del voucher formativo.

Tutte le informazioni, la documentazione necessaria per richiedere il voucher e il catalogo completo dell’offerta formativa del Collegio Geometri sono disponibili sul sito https://lecce.geometriapulia.net 

1-Iscritti_-_POR_PUGLIA_2014-2020._Avviso_Pubblico_PASS_IMPRESE_2020.pdf
2-Elenco_documenti_necessari_Avviso_Pubblico_PASS_IMPRESE_2020.pdf
3-Catalogo_Collegi_Geometri_Avviso_Pubblico_PASS_IMPRESE_2020.pdf
4-Avviso_Pubblico_PASS_IMPRESE_2020.pdf


Continua

Comunicato Stampa – Lecce, c’è il nuovo regolamento edilizio comunale all’insegna della sostenibilità. Primo via libera dalla Giunta, ora tocca al Consiglio

15 Ott 2020

Comunicato stampa

Lecce, c’è il nuovo regolamento edilizio comunale all’insegna della sostenibilità. Primo via libera dalla Giunta, ora tocca al Consiglio

L’analisi del Collegio Geometri: “Finalmente una visione unitaria per la città e per tutti i professionisti del settore”

“Abbiamo ricevuto da parte dell’Assessorato alle Politiche Urbanistiche la bozza del nuovo Regolamento Edilizio della città di Lecce, che ovviamente ci riserviamo di analizzare nel dettaglio, fornendo, come sempre, il nostro contributo all’amministrazione pubblica. Da una prima veloce lettura è evidente che la prima parte non è altro che una presa d’atto della disciplina generale dell’attività edilizia, che finalmente opererà in maniera uniforme su tutto il territorio nazionale. E’ importante avere definizioni uniformi, che non lasciano spazio a interpretazioni e un preciso quadro normativo di riferimento.

In merito alla seconda parte del Regolamento, apprezziamo i capitoli tematici legati alla prestazioni qualitative da raggiungere nella progettazione relativamente alla sostenibilità ambientale, al comfort, alla riduzione dei consumi e alla progettazione degli spazi aperti, nonché alla tutela degli spazi verdi, toccando tanti temi come le piste ciclabili, le aree parcheggio, le piazze pedonalizzate, la disciplina dei dehors, i parchi urbani, gli orti urbani e tanto altro. Tutti auspichiamo di vivere in una città più verde e a misura d’uomo. E finalmente, noi operatori della filiera edilizia e urbanistica, potremo operare con un documento unico e con linee guida certe e univoche, senza lasciare spazio a interpretazioni personali di nessuno.

Apprezziamo pertanto l’operato dell’Amministrazione comunale e in particolare dell’assessore Rita Miglietta, che sin dal suo insediamento ha coinvolto tutti gli Ordini professionali in ogni sua attività. Riteniamo che il nuovo Regolamento Edilizio sia un documento fondamentale per il futuro della Città di Lecce, che incide sulla qualità della vita di tutti i suoi cittadini e per questo è importante coinvolgere l’intera cittadinanza anche in questa prima fase conoscitiva”.

Geom. Antonio Vergara

Consigliere Collegio Geometri Lecce

Pubblicato sul Nuovo Quotidiano di Puglia del 16 ottobre 2020

Quotidiano_16ott2020.jpg


Continua

Comunicazione pagamento quota associativa 2020 con maggiorazioni del 20% a partire dal 01/09/2020

31 Ago 2020

La presente newsletter è rivolta solo ai geometri che non hanno ancora pagato la quota associativa 2020.

Gli iscritti che hanno già pagato non devono tenerla in considerazione.

Si comunica che a partire dal 01/09/2020 alla quota associativa riferita all’anno in corso dovrà essere applicata una maggiorazione del 20%.

Pertanto, la somma da corrispondere sarà pari ad € 264,00 da effettuare tramite bonifico bancario al seguente codice IBAN IT08Q0526216000CC0651052328 intestato a: Collegio Geometri Lecce.

Si precisa che non è più possibile utilizzare il MAv ricevuto via posta.

Cordiali saluti.

Il Presidente

Geom. Luigi Ratano


Continua

Comunicato Stampa – mercoledì 5 agosto, Presicce-Acquarica (Le) – presentazione del libro di Piero Pascali e Daniele Capone “Venivano all’estremo mare. Luoghi e borghi del Capo di Leuca”

31 Lug 2020

comunicato stampa

Mercoledì 5 agosto, ore 20

Comune di Presicce-Acquarica, castello medievale – (loc. Acquarica) 

Il Collegio Geometri e la Società di Storia Patria di Lecce

presentano il volume

 

 “Venivano all’estremo mare. Luoghi e borghi del Capo di Leuca

 di Piero Pascali (disegnatore) e Daniele Capone

 

Luigi Ratano: “Terzo di otto volumi pensati per raccontare attraverso il disegno i nostri tesori paesaggistici e bellezze architettoniche. Un lavoro unico nel suo genere: una volta completato sarà stato reso un grande servizio al nostro territorio”

Oltre 170 disegni in punta di matita, accompagnati da accurate descrizioni e arricchiti da una serie di approfondimenti storici, raccontano con uno sguardo nuovo tesori paesaggistici e bellezze architettoniche dei Comuni dell’estremo sud della penisola salentina nelle pagine del nuovo libro di Piero Pascali (disegnatore) e Daniele Capone: “Venivano all’estremo mare. Luoghi e borghi del Capo di Leuca”, pubblicato da Giorgiani con il sostegno del Collegio Geometri di Lecce.

Si tratta del terzo di otto volumi – ciascuno dedicato a una specifica zona della provincia di Lecce – che compongono il progetto editoriale “Salento ad inchiostro di china” e fanno parte della collana “Cultura e Storia” della Società di Storia Patria di Lecce diretta da Mario Spedicato.

Dopo il successo di “Come bianchi di farina. Luoghi e borghi della Terra di Castro” (2018) e “Là dove Idrusa sorrise. Otranto e il suo entroterra” (2019), ecco dunque che la terza tappa di questo inedito viaggio proposto da Pascali e Capone conduce il lettore in un’altra area vasta e complessa, quella del Capo di Leuca, ricchissima di storia, testimonianze artistiche e tesori naturalistici, invitandolo a percorrere un cammino intrigante tra i borghi di Supersano, Ruffano, Taurisano, Ugento, Acquarica del Capo, Presicce, Salve, Morciano di Leuca, Patù, Castrignano del Capo, Gagliano del Capo, Alessano, Corsano, Tiggiano, Tricase, Specchia, Miggiano e Montesano Salentino. 

Mercoledì 5 agosto alle 20, nel castello medievale di Presicce-Acquarica (località Acquarica), si terrà la presentazione del volume, organizzata dal Collegio Geometri di Lecce, Università del Salento, Società di Storia Patria – sezione di Lecce e Pro Loco di Acquarica del Capo. Dopo i saluti di Luigi Ratano, presidente del Collegio Geometri di Lecce, Ennio Rizzo, presidente emerito dello stesso Collegio e Veronica Verardo, presidente della Pro loco di Acquarica del Capo, interverranno Daniele Capone, responsabile del progetto editoriale “Il Salento ad inchiostro di china” ed Hervè Cavallera, docente dell’Università del Salento, insieme a Piero Pascali e ad alcuni degli autori dei saggi di approfondimento contenuti nel libro, Paolo Vincenti, Francesca Ruppi, Roberta Durante, Gigi Montonato e Carlo Stasi (inventore, quest’ultimo, della leggenda di Leucasia). Introduce e coordina l’incontro Mario Spedicato, docente UniSalento e presidente della Società di Storia Patria di Lecce. 

 «È un viaggio emozionante – sottolinea il presidente dei geometri salentini Luigi Ratano – quello che ci regalano i “bozzetti” di Piero Pascali con il commento di Daniele Capone, un progetto editoriale che il Collegio Geometri ha fatto proprio con entusiasmo, arricchito dai preziosi saggi di numerosi studiosi. Siamo certi che quando la collana sarà completata con la pubblicazione di tutti gli otto volumi previsti, sarà stato reso un grande servizio alla nostra terra».

«Siamo certi che nei molti lettori (e, speriamo, nei molti giovani) che sfoglieranno questo volume possa sempre più radicarsi il desiderio di salvaguardare le bellezze architettoniche e ambientali che il Salento custodisce», rimarca nella premessa del libro Eugenio Rizzo, presidente emerito e coordinatore del comitato tecnico-scientifico del Collegio Geometri.

«Venivano al nostro fresco mare, a Leuca/fedeli avventure, ecco sui dorsi dell’onda/c’erano secoli alla deriva…», recita Vittorio Fiore nella sua bellissima lirica “Salento estremo”. «Il titolo del nostro volume – spiega nell’introduzione del libro Daniele Capone – è la contaminazione dell’incipit di questa lirica. Venivano. E vengono sempre più numerosi, turisti da ogni parte d’Italia e d’Europa, a bagnarsi nelle acque dell’estremo mare e a visitare luoghi dove il tempo sembra essersi fermato e la civiltà contadina, pur nell’invasione di Suv e lo spuntare di ville, pare non essere mai completamente finita. E venivano, in epoche più lontane, pellegrini bianchi di polvere che terminavano il loro viaggio, lungo, faticoso, e a volte rischioso, nel Santuario di Finibus Terrae (…). Ho imparato più tardi – prosegue – che un viaggio a Leuca, un viaggio nelle terre del Capo è un affascinante viaggio nella storia, capace di riservare sorprese anche al più smaliziato dei turisti, al più disincantato dei viaggiatori».


Continua

Ricordiamo il geometra Franco Gallo nel giorno della sua scomparsa

15 Lug 2020

Il Presidente Luigi Ratano ed i Consiglieri unitamente a tutti gli iscritti partecipano al dolore della famiglia per l’immensa e triste perdita del geometra Franco Gallo.

Un amico e collega che ricordiamo con stima, affetto e commozione, un uomo di grande valore culturale che ha collaborato per tantissimi anni come redattore capo del nostro periodico bimestrale “Geometri del Salento” con grande passione e competenza.

I geometri iscritti da più tempo lo possono ricordare nell’ “L’Angolo” di Franco Gallo.

Professionista molto apprezzato di cui rammentiamo umiltà, gentilezza e dedizione alla categoria, che salutiamo con molto dispiacere e con un immenso abbraccio.

…ciao Franco da tutti noi geometri 


Continua

Comunicato Stampa – venerdì 17 luglio, Patù (Le) – presentazione del libro di Salvatore Coppola “Noi speravamo. La costruzione dello Stato unitario tra forme di ribellismo e crisi delle certezze. Il caso Salento”

12 Lug 2020

comunicato stampa

Venerdì 17 luglio, ore 19

Palazzo Romano – Patù

 

Collegio Geometri di Lecce e Comune di Patù

presentano il volume

 

 “Noi speravamo”

La costruzione dello Stato unitario tra forme di ribellismo e crisi delle certezze. 

Il caso Salento (1861-1870)

di Salvatore Coppola

 

Venerdì 17 luglio, alle ore 19, nel Palazzo Romano di Patù, sarà presentato il nuovo libro di Salvatore Coppola “Noi speravamo. La costruzione dello Stato unitario tra forme di ribellismo e crisi delle certezze. Il caso Salento (1861-1870)”, realizzato con il sostegno del Collegio Geometri di Lecce e il patrocinio del Comune di Patù e della Società di Storia Patria per la Puglia – Sezione del Basso Salento “Nicola G. De Donno”. Nel volume, pubblicato da Giorgiani Editore, si affronta il tema dell’Unità d’Italia nel Salento, declinato attraverso il percorso biografico-politico di noti ed eminenti uomini del Risorgimento salentino, come Sigismondo Castromediano, Liborio e Giuseppe Romano, Giuseppe Libertini, Giuseppe Pisanelli, Bonaventura Mazzarella, Oronzio De Donno ed altri. 

L’incontro si aprirà con i saluti del sindaco del Comune di Patù Gabriele Abaterusso e del presidente del Collegio Geometri di Lecce, Luigi Ratano. A dialogare con l’autore sarà Mario Carparelli, responsabile del Presidio del Libro del Capo di Leuca-Salentosophia. Conclude Mario Spedicato, docente Unisalento. 

 

(altro…)


Continua

Sollecito – Pagamento quota associativa 2020 entro il 30/06/2020 senza maggiorazioni

23 Giu 2020

Si comunica che è ancora possibile pagare la quota associativa dell’anno 2020, senza ulteriori maggiorazioni, se il versamento sarà effettuato entro il 30/06/2020.

Pertanto, gli iscritti, che non hanno ancora effettuato il pagamento della quota associativa per l’anno 2020, potranno versare la somma di € 220,00 entro il 30/06/2020, senza maggiorazioni, utilizzando il Mav elettronico bancario oppure il bonifico bancario al seguente codice IBAN IT08Q0526216000CC0651052328 intestato a: Collegio Geometri Lecce.

Dal 01/07/2020 al 31/08/2020 alla quota sarà applicata una maggiorazione del 10%.

Dal 01/09/2020 al 31/12/2020 alla quota sarà applicata una maggiorazione del 20%.

Cordiali saluti.

Il Presidente

Geom. Luigi Ratano


Continua

Comunicato Stampa – IMPORTANTE SENTENZA DEL TAR LECCE: CADE IL TABÙ DELL’INEDIFICABILITÀ NEI 300 METRI DAL MARE

16 Giu 2020

comunicato stampa

IMPORTANTE SENTENZA DEL TAR LECCE

 Cade il tabù dell’inedificabilità nei 300 metri dal mare

Luigi Ratano, presidente del Collegio Geometri di Lecce: “Svolta per l’intero settore. Abbiamo bisogno di completare il tessuto urbano dei comuni costieri e delle marine, consentendo a chi ha voglia di investire di costruire nelle porzioni di territorio edificabile non ancora utilizzate”

Dall’entrata in vigore del Piano Paesaggistico Territoriale Regionale (PPTR), avvenuta nel 2015, sia la Regione Puglia che la Soprintendenza hanno sostenuto che nessuna nuova costruzione potesse essere realizzata nella fascia dei 300 metri dal mare. Ed infatti, sulla base di tale interpretazione, in questi anni, è stato costantemente opposto ai numerosi proprietari di lotti ancora inedificati e ricadenti in prossimità della costa che nulla avrebbero mai potuto costruire su tali aree.

Ciò ha innescato una serie di azioni giudiziarie ed una generale mobilitazione dei professionisti del settore tecnico e dei rispettivi Ordini di appartenenza, oltre che di numerosi comuni costieri.

A dirimere la questione è finalmente giunto il TAR Lecce che, con la Sentenza n. 638 del 16.06.2020, ha riconosciuto la piena possibilità di edificare nei “territori costieri”, ossia nella fascia dei 300 metri dal mare, in tutte le zone tipizzate dagli strumenti urbanistici comunali costieri come A e B (alla data del 1985).

 

(altro…)


Continua