Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - Arriva la laurea del Geometra: La VII Commissione del Senato ha avviato i lavori del provvedimento 1375 

Sembra molto vicina la laurea triennale per diventare geometri che sarà abilitante alla libera professione. La VII Commissione del Senato ha avviato i lavori sulla proposta di legge provvedimento ddl 1375. In questo modo, lo studente potrà iscriversi direttamente all’Albo professionale e iniziare a esercitare la libera professione, ottimizzando il periodo previsto per il praticantato e per l’esame di Stato. La figura del geometra è da sempre centrale nel tessuto economico e sociale del Paese. 

Pubblicato in Geometri in Italia

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - RIAPERTURA STUDI PROFESSIONALI E CANTIERI EDILI

In vista della“fase 2”dell’emergenzacoronavirusche scatterà il4 maggiocon lariapertura di altre attivitàproduttive e commerciali, sono statiaggiornati i protocolli per la sicurezzanei luoghi di lavoro, in modo da contrastare la diffusione del contagio e non costituirerischi per i lavoratori, pena lasospensione delle attività. Il primo protocollo aggiornato, in data 24 aprile 2020, è quello originariamente siglato tra governo e parti sociali il 14 marzo:Protocollo condiviso di regolazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro.Il secondo protocollo contiene invece misure specifiche per la riapertura deicantieri:Protocollo condiviso di regolamentazione per il contenimento della diffusione del Covid-19 nei cantieri.

Pubblicato in Geometri in Italia

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - VADEMECUM GESTIONE  CANTIERI FASE 2 COVID-19  

In vista della “fase 2” dell’emergenza coronavirus che scatterà il 4 maggio è prevista la riapertura dei Cantieri edili.

NOVITÀ CANTIERI
Si segnalano le seguenti nuove indicazioni:

Pubblicato in Geometri in Italia

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - Integrato il Protocollo per le attività nei luoghi di lavoro per affrontare  la Fase 2

Il protocollo integra quello redatto il 14 marzo 2020. Per assicurare un rientro in massima sicurezza nei luoghi di lavoro bisogna rafforzare alcune misure tra cui:

- l’utilizzo di dispositivi di protezione individuale;

- la sanificazione  e l’areazione degli ambienti di lavoro;

- il distanziamento delle postazioni di lavoro;

- la previsione di orari differenziati.

Assume dunque un ruolo di rilievo la figura del medico competente del lavoro che dovrà certificare anche l’avvenuta negativizzazione dei lavoratori risultati positivi al Covid – 19 nei luoghi di lavoro dove fosse intervenuto qualche caso di contagio.

Sarà valorizzato il lavoro a distanza, potenziando il ricorso agli strumenti di smart working.

Si allega il Protocollo del 14 marzo 2020 e del 24 aprile 2020 

Pubblicato in Geometri in Italia

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - Fase 2 Bozza del Decreto

Sulla base del nuovo DPCM, viene ribadito obbligo di distanziamento sociale e mascherine nei contatti con le altre persone e divieto di qualsiasi assembramento.

Dal 4 Maggio 2020 queste le novità più rilevanti. 

Pubblicato in Geometri in Italia

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - DECRETO LIQUIDITA' 

L’Agenzia delle Entrate ha illustrato, in un format a tabella, le disposizioni contenute nel decreto legge n. 23 dell’8 aprile 2020 – cd. Decreto Liquidità – che ha previsto misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali per le imprese, di poteri speciali nei settori strategici, interventi in materia di salute e lavoro e proroga di termini amministrativi e processuali. Ricordiamo che nel provvedimento sono comprese le agevolazioni per garantire la continuità delle imprese svantaggiate dall’emergenza epidemiologica, tra le quali, le revisioni temporanee sui principi di redazione del bilancio, l’estensione delle coperture relative agli ammortizzatori sociali e il rinvio della riforma del codice sulla crisi d’impresa. 

Pubblicato in Geometri in Italia

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - COVID-19: PROROGA SCADENZA TERMINI TITOLI AUTORIZZATIVI 

Con il D.L. 17/03/2020, n. 18 (c.d. decreto “Cura Italia”), sono state stabilite le proroghe e le sospensioni dei titoli autorizzativi in edilizia. 

L’art. 103 del D.L. 18/2020 – che è stato a sua volta modificato dall’art. 37 del D.L. 23/2020 – reca disposizioni in merito alla sospensione dei termini dei procedimenti amministrativi, dei termini di validità di tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi, dei termini dei procedimenti disciplinari e dei procedimenti di sfratto. 

Pubblicato in Geometri in Italia

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE IN TEMPO DI CORONAVIRUS: SOSPENSIONE DEI TERMINI

Tanti i dubbi sulla sospensione dei termini delle denunce di successione in tempo di Coronavirus: ai dubbi ha risposto il Ministero dell’Economia e delle Finanze nelle sue FAQ. Tra le sospensioni degli adempimenti tributari dovute all’emergenza Coronavirus, vi è quella che riguarda il termine annuale per la presentazione della dichiarazione di successione da parte d chiamati all’eredità, eredi e legatari.

Pubblicato in Geometri in Italia

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - Abbattimento barriere architettoniche e tutela degli immobili di interesse storico e architettonico 

Ai sensi dell’art. 4, l. 9 gennaio 1989, n. 13, l’amministrazione può negare l’autorizzazione per realizzare opere edilizie volte all’abbattimento di barriere architettoniche, in immobili di interesse storico e architettonico, nella sola ipotesi in cui le opere in questione arrechino grave e serio pregiudizio all’intero fabbricato.Lo ha precisato il Consiglio di Stato nella sentenza n. 355/2020. Ha ricordato la Sezione che la speciale disciplina di favore contenuta nella legge 9 gennaio 1989, n. 13 si applica anche a beneficio di persone anziane le quali, pur non essendo portatrici di disabilità vere e proprie, soffrano comunque di disagi fisici e di difficoltà motorie (Cass. civ., sez. II, 28 marzo 2017, n. 7938). 

Pubblicato in Geometri in Italia

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - Casa in affitto: a fine contratto l’inquilino non deve imbiancare

È nulla, quindi come se non fosse mai esistita, la clausola che obbliga l’inquilino a fine locazione a eliminare le conseguenze del deterioramento dovuto all’uso normale dell’immobile, quindi ritinteggiandolo. Lo dice la Corte di cassazione (sentenza 29329/2019). Si tratta di una questione che a fine locazione viene sempre messa in discussione, anche se è scritta nel contratto. A volte viene pretesa dal locatore anche se non è scritta.

La tinteggiatura non è mai dovuta perché, ricorda la Cassazione citando un precedente del 2013, l’unico compenso che può essere trattato e previsto nel contratto è il canone d’affitto: «La clausola che obbliga il conduttore a eliminare, al termine del rapporto, le conseguenze del deterioramento subito dalla cosa locata per il suo normale uso (nella specie ponendo a suo carico la spesa per la tinteggiatura delle pareti) deve considerarsi nulla, ai sensi dell’art. 79 della stessa legge 392/78 perché, addossando al conduttore una spesa di ordinaria manutenzione che la legge impone, di regola, a carico del locatore, attribuisce a quest’ultimo un vantaggio in aggiunta al canone, unico corrispettivo lecitamente pattuibile a carico del conduttore». In sostanza, quindi, niente clausole extra-canone che possano creare un vantaggio per il proprietario: è evidente che la casa deve essere consegnata nel normale stato in cui si trova un immobile dopo un uso prolungato e commisurato alla durata della locazione e non certo rimesso a nuovo e pronto per essere riaffittato il giorno dopo.

Pubblicato in Geometri in Italia