Domenica, 28 Luglio 2019 12:30

PPTR: Si lavora alla revisione nel segno della collaborazione tra professioni tecniche In evidenza

Bari, 25 luglio - I rappresentanti territoriali delle professioni tecniche di Puglia provano a fare “rete”, nel solco delle proficue esperienze già avviate a livello nazionale e in molte province in lungo e in largo per il Paese, non da ultimo in provincia di Lecce, primo esperimento nell’ambito della nostra regione.

L’occasione per verificare in concreto i vantaggi e le opportunità offerte dalla creazione di un organismo di coordinamento tra le diverse categorie professionali in termini di efficacia dei contributi di know-how e competenze e di forza “contrattuale”, è stata la riunione tenuta a Bari giovedì 25 luglio presso la locale sede del locale Collegio provinciale dei Geometri e Geometri Laureati per concordare le modalità della partecipazione di un delegato degli Ordini e Collegi della Regione Puglia, con il ruolo di uditore, alla Cabina di Monitoraggio del Piano Paesaggistico Territoriale e Regionale (PPTR), costituita con recente D.G.C. n. 1065 del 13.06.19.

L’inserimento, all’interno dell’organismo di monitoraggio, di un rappresentante dei professionisti tecnici, accanto ai dirigenti della Regione Puglia, al Segretario generale Mibac, al Direttore di Arpa Puglia e ai rappresentanti delle tre Sovrintendenze pugliesi, era stata ampiamente e a più riprese sollecitata, anche in sede di audizione in Commissione regionale, dalla Rete salentina delle Professioni Tecniche, che si è resa parte attiva nei mesi scorsi nel sottolineare l’opportunità e l’urgenza di sottoporre lo strumento di pianificazione paesaggistico-territoriale a revisioni e misure correttive per superare i “nodi” critici interpretativi e applicativi, a rischio di mettere in ginocchio il settore edilizio nella nostra regione. A margine del tavolo tecnico convocato lo scorso 9 luglio, presenti anche con i loro delegati Ance e ANCI, sulle problematiche legate a Piano Casa e Regolamento Edilizio Tipo, la questione PPTR è stata affrontata e l’assessore al ramo Alfonso Pisicchio ha risposto favorevolmente alla sollecitazione e chiesto, quindi, a Ordini e Collegi pugliesi di individuare una figura al loro interno.

La riunione tra le categorie professionali tecniche della regione, a cui hanno partecipato con i propri vertici o delegati, Federazioni, Consulte, Comitati regionali di ingegneri, architetti, geometri, geologi, periti industriali, agronomi, dottori agronomi e forestali, è stata aggiornata al prossimo 1 agosto per l’esigenza, rilevata e condivisa all’unanimità, di estendere anche agli assenti a questo primo incontro l’invito a contribuire all’individuazione del rappresentante dei tecnici alla Cabina di Monitoraggio. 

Per quella data, poi, si è stabilito di verificare la possibilità della presenza della prof. Angela Barbanente, l’urbanista sotto il cui assessorato il PPTR, strumento ambizioso e innovativo di pianificazione considerato a ragione “fiore all’occhiello” e modello della normativa di settore in Puglia, ha vissuto una lunga e articolata fase di gestazione. L’obiettivo è attivare un confronto produttivo sulla visione strategica e progettuale necessaria per agevolarne una corretta e non problematica attuazione. Per rendere il dibattito il più possibile pregnante e concreto, l’Ordine degli Ingegneri di Lecce, l’Ordine degli Architetti di Bari, l’Ordine degli Agronomi di Taranto, il Collegio dei Geometri di Lecce e l’Ordine dei Geologi di Puglia stileranno dei reportsulle criticità applicative del PPTR rilevate nella pratica quotidiana della professione.

Il PPTR sarà, infine, il tema di un workshop che si è concordato di organizzare dopo la pausa estiva a Bari a margine dell’importante evento fieristico SAIE.

Continuiamo a lavorare nella giusta direzione e in “rete” per superare tutti i punti critici e i nodi interpretativi relativi all’attuazione del Pptr. Dobbiamo accelerare i tempi per evitare una totale paralisi del settore edile nel nostro territorio e come categoria posso assicurare il massimo impegno per raggiungere questo obiettivo nel più breve tempo possibile”, ha dichiarato a margine dell’incontro Luigi Ratano, presidente del Collegio provinciale Geometri e Geometri Laureati di Lecce.